Gengive ritirate e spazi neri tra i denti.

Hits: 400
L’assenza di papille interdentali in un sorriso è spesso segnale di una condizione patologica (infiammazione dei tessuti molli e duri, ovvero dell’osso alveolare) e determina comparsa di spazi neri tra i denti (“black holes”).
Gli spazi neri interdentali, oltre a deturpare il sorriso dal punto di vista estetico, creano diversi disagi al paziente:
  1. ristagno di detriti alimentari e placca batterica a livello degli spazi interdentali
  2. alterata pronuncia dovuta al passaggio di aria attraverso gli spazi interdentali
  3. passaggio di saliva attraverso gli spazi interdentali durante la fonazione

La gengiva, e quindi anche le papille interdentali, non hanno una forma propria, ma assumono la forma e la configurazione dell’osso sottostante che rivestono. Quindi per avere un aspetto festonato della gengiva (presenza delle papille interdentali) è necessario che anche l’osso sottostante abbia un aspetto festonato, ovvero presenti dei picchi ossei interdentali.


La tendenza delle gengive a retrarsi è riconducibile a diversi quadri:

- L’ACCUMULO DI PLACCA E TARTARO causa infiammazione, sanguinamento, gonfiore e dolore.
- La causa può essere un’ ERRATA TECNICA DI SPAZZOLAMENTO