Salute orale degli Anziani

Hits: 810

Una delle condizioni di salute che più influisce sulla qualità della vita degli anziani è quella orale.
Un tempo quando l'igiene personale e le cure odontoiatriche erano poco diffuse ed i mezzi erano esigui, era normale che gli anziani rimanessero senza denti. Una produzione insufficiente della saliva aumenta il rischio della placca di formare le carie. Le pratiche di igiene orale quotidiana rappresentano un fondamentale veicolo di prevenzione della carie dentale. Anche le gengive si ammalano più facilmente, per cui si gonfiano e si staccano dai denti. Questo per l'effetto di tossine prodotte dai batteri presenti in bocca.
Con la cura della malattia parodontale (detta impropriamente "piorrea") si può evitare la perdita dei denti.
I rischi di ammalarsi, inoltre, possono aumentare per effetto di:

- Dentiere che non sono stabili
- Una cattiva igiene della bocca
- Malattie generali
- Alcuni farmaci.

Si consiglia di lavare i denti dopo ogni pasto. Il cattivo odore in bocca diventa più frequente nell'anziano ed è quasi sempre conseguenza di una cattiva igiene orale. Lo spazzolino, filo e dentifricio da soli non sono in grado di rimuovere dai denti tutto il tartaro. Per una rimozione completa del tartaro è necessario andare periodicamente dal dentista,igieniste che provvedono a un'accurata detersione delle superfici dentali con ultrasuoni o con strumenti manuali e a impartire lezioni di igiene a bambini, adulti e anziani. Per evitare la formazione di cattivo odore in bocca occorre anche pulire la superficie della lingua regolarmente (con uno spazzolino morbido).